Allemandou Marie–Hélène

Allemandou Marie–Hélène


Rue saint Jacques, 295 - 75005, Paris (France)

Tél : +33 (0)614857701
Courriel : mh.allemandou@gmail.com
Site internet : www.mhaweb.net

Formation artistique:
1990-1993 : ateliers Beaux-Arts, Paris / acrylique fusain
1996-1999 : cours privé Paris / huile
2010-2014 : ateliers Arts Déco /multi techniques
2010-2014 : ateliers Arts déco / estampes

Affiliation artistique:
Académie Européenne des Arts

Exposition solo:
Mai 2014 : Grand Marché d’Art Contemporain, Paris

Exposition collective:
Avril 2014 : exposition internationale, Paris
Mai 2014 : « Art, cœur de l’Europe » , Trévise , Italie

Expériences personnelles :
Réalisation de mosaïques de galets en extérieur / pebble mosaic outside
Réalisation d’un moucharabieh en métal/metal moucharaby
Illustration de livre/ illustrations for a book


Barata Manuel

Barata Manuel


Portugal





Nasceu no Porto em 1947. A sua carreira como artista plástico desenvolveu-se em França, Alemanha, Malta, Itália, Estados

Unidos e Portugal. Participou em várias colectivas e individuais. Entre 1983 e 1992 termina os seus estudos de arquitectura e

Belas-Artes em New York. Reside em Paris desde 1991 onde foi nomeado Conselheiro Artístico do DP’DA-Departement pour la

Promotion et Difusion Artistique-Maison de L’Éurope. Em 1997 assume o cargo de director artístico para a área de Belas-Artes.

Em 1999 é nomeado Delegado Oficial para Portugal junto da Biennale Internacional em Malta.

Artista residente na Região Autónoma da Madeira, desde 2003.

Nomeado em 2004 Vice-Presidente da Biennale em Malta .

Em 2005 assume igual lugar de Vice-Presidente da Tempra Academy, fundada em Londres em 1975, bem como do, African Cultural

Institute em Valleta - Malta. Desde Outubro de 2005 exerce o cargo de Vice-Presidente do GROLLA D’ORO International

Art Competition em Treviso - Itália. Funda em 2005 no Funchal Ilha da Madeira em Portugal o MIAB-Madeira International

Art Biennale. Em Setembro de 2009 apresenta a 1ªEdição do International Youth Art Forum. UPP-United Photo Press World Art

Director.IAPAJ WORLDWIDE-International Association of Plastic Artists in Japan-Vice-President for all European Union Countries.

Founder President of the ZARCO ACADEMY OF ARTS, INTERNATIONAL - FINE ARTS BY THE SEA

ZARCO-APRAM - Madeira International Harbours Project International Ocean Terminal - Funchal Madeira Islands. Art Curator

and Cultural Producer.




Tem sido distinguido com vários prémios tais como:

1990 Participação Prémio Anual de Artes Plásticas João Hogan-Lisboa

1997 Medalha de Prata Le Mérit et Dévouement Français - Paris

1998 Medalha de Bronze Arts Sciences Lettres - Paris

1998 Medalha de Ouro Le Mérit de Dévouement Français - Aux titre des Arts-Paris

1999 Special Distinction Award Malta International Art Biennale- MGARR - Malta

2001 Special Distinction Award Malta Biennale - MGARR - Malta

2005 Prémio de Curadoria Malta Biennale 2005- MGARR - Malta

2006 Prémio de Curadoria Projecto Arte Contemporânea Portuguesa - Valleta Malta

2008 Participação Prémio Palma D’Oro cidade de Treviso - Veneza - ITália

2009 Malta International Vice-Presidency International Awards Cultural Cooperation - painting

Brasil 2008

“Prémio Mãos e Mentes que Brilham” Proclamação da República

Câmara Municipal de São Paulo Organização e Apresentação: Adela Villas Boas

Iniciativa e apoio Social Cultural: Ver. Mara Gabrilli

Malta 2009

Malta International Art Bienalle 2009 - Vice-presidency International Awards Manuel Barata - Portugal

Cultural Cooperation - painting

Malta 2013

Malta International Art Biennale 2013 - Special Acclaim Award




INDIVIDUAIS

1984 Palácio Foz - Lisboa Portugal

1992 Espaço La Société Generale-.Maisons-Lafitte France

1993 Galeria Alliance Française-Lisboa Portugal

1995 Centre Culturel - Le Mesnil St Denis - France

1997 Galeria Maison de L’Europe Paris France

1997 Voix de L’Europe - Ferme de Chalandray - Montgeron France

1997 Galeria FNAC-PARLY 2-Maison de L’Europe-Paris

1998 Galeria Everarts-Paris France

1999 Chez Albert-Paris France

1999 Museu Municipal Abade Pedrosa-Santo Tirso Portugal

2000 Espaço Crowne Plazza Le Palace-Bruxelas Bélgica

2000 Espaço Havas Opera - Paris França

2003 Centro Edmundo Bettencourt - Funchal Portugal

2003 Museu da Água de Manuel da Maia - Lisboa Portugal

2004 Museu de Electicidade - Funchal Portugal

2005 Centro de Arte Contemporânea da Amadora Portugal

2005 Museu de Electricidade - Funchal Portugal

2006 Galeria 2000 - Corinthia Palace Atard Malta

2008 Galeria Átomo - Porto Portugal

2008 Galeria Riedel - Frankenthal - Alemanha

2009 Quinta do Revoredo - Madeira Portugal

2009 Casa da Cultura D. Pedro V – Mafra - Portugal

2010 Centro Cívico e Cultural de Santana – Madeira - Portugal

2011 Centro Cívico e Cultural de Câmara de Lobos - Emotions - East and West - Portugal

2012 Museu de Electricidade - Casa da Luz - Cosmos Upper Space Gardens - Portugal

2013 Madeira International Airports - ANAM - Arrival Level - Cosmos III, Upper Space Gardens

2014 Tempra Modern Art Museum-COSMOS-The Highest Frontiers - MGARR - MALTA

2014 IAPAJ Worldwide 2014 -OTA-SHI GUNMA-KEN-JAPAN




COLECTIVAS

1994 Salon L’Europe de Arts-Centro de Exposições-Montreuil France

1995 Arts plastiques des Pays du Sud de L’Europe

Atelier Anne Guiet- La Vienne França

1995 Chateau du Grand Veneur-Soisy-sur-Seine France

1995 Salon Grands et Jeunes D’aujourd’hui-Espace Eifel Branly Paris France

1996 Salon Grands et Jeunes D’aujourd’hui-Espace Eifel Branly Paris France

1997 Salon Grands et Jeunes D’aujourd’hui-Espace Eifel Branly Paris France1998

Academia Europeia de Artes de França-Espaço Blanc Manteau-Paris France

1998 Salon Grands et Jeunes D’Aujourd´hui-Espace Eifel Branly-Paris France

1999 Museu de Arte Moderna - Cairo Egipto

1999 Malta Internationa Art Biennale - Presenças nas edições 2001,2003,2005,2007,2009

2000 Galeria Internazionale-Palo Alto-S.Francisco-CA-USA

2005 Arte Conceptual-Instituto Piaget-Vila Nova Famalicão

2005 Tempra Kunst Simmiung Museum-Vila Schabbach Alemanha

2005 Tempra Academy in Italy-Palácio Ducal-Veneza Itália

2005 Grolla D’Oro-Treviso Italia

2006 Arte Contemporânea Portuguesa - Mediterranean Conference - Centre - Valleta Malta

2006 Malta Biennale in the World-Greenwich U.S.A.

2008 Tempra Academy in Paris-Centro Culturel Christiane Peugeot - Paris France

2008 Palma D’Oro-5ªEdição-Provincia de Treviso - Veneza Itália

2009 Museu do Louvre – Jardins du Luxembourg – Expressão Plástica Maltesa – Delegação Oficial de Malta – Paris – France

2010 Nações Unidas – Geneve – Suíça – Delegação Oficial de Malta

2011 Femina - Arte no Feminino - Funchal, Portugal

2012 Artisti del Mediterranei - Rome, Italy

2012 Tempra Academy in Paris-Centro Culturel Christiane Peugeot - Paris France

2013 Malta International Arts Biennale - Malta

2013 Accademia Europea Delle Arti - Villa Pisani Di Star - Venice

2013 UPP-United Photo Press World - V FIARTE 2013 - Granada - Spain

2014 Contemporanea Mente FinaAosta Gallery-Italy

2014 Seductions-FinaAosta Gallery-Italy

Barbon Enzo

Barbon Enzo


Via Vittorio Veneto, 35 – 31062 Maserada sul Piave (TV)

Tel. 0422 777038

Enzo Barbon è nato a Sydney (Australia). Si diploma grafico pubblicitario e successivamente al Liceo Artistico di Treviso. Alterna l’attività professionale di grafico a quella di pittura, partecipando ad esposizioni personali e collettive, ricevendo premi e riconoscimenti.
Sue opere figurano in collezioni private in Italia e all’estero
Vive e lavora a Maserada sul Piave (TV).


Bashkim Hazizaj

Bashkim Hazizaj




Peintre Sculpteur

E-mail: bashkim.hazizaj@gmail.com
Web: http://www.bashkimart-26.webself.net/


Artista pittore scultore  albanese-lussemburghese. Vive e lavora in Lussemburgo da circa vent’anni. Dopo aver studiato pittura e scultura all'Accademia di Belle Arti di Tirana e al Liceo Artistico di Berat (Albania), poi alla Scuola delle Arti Contemporanee in Lussemburgo. Lascia l’Albania nel 1990. Egli continua il suo viaggio in Grecia dove ha visitato i siti archeologici che ammira. Ha soggiornato ad  Atene e in diverse isole dove ha incontrato attraverso i templi  la mitologia. Lavora con altri artisti e organizzazioni, associazioni di artisti dove programmano intorno a differenti progetti installazioni e mostre. Le sue opere sono regolarmente esposto in Europa, in particolare in Grecia, Macedonia, Italia, Francia, Belgio e Germania. Con le opere di B. H. siamo di colpo immersi nell’ondata della tragedia umana incombente, dei volti fatti a stampo…dall’impronta consunta, senza un passato di Nomi…nel sussulto di una memoria velata o anche rapinata…di ciò che resta nei fondi dell’oblio, che solo la pittura è in grado di innalzare segnando un presente sempre immaginato.


Artiste peintre sculpteur  albanais –luxembourgeois. Il  vit  et travaille  au Luxembourg depuis un peut prêt de vingt ans. Après avoir étudié peinture et sculpture aux Beaux-Arts de Tirana et à Lycée Artistique de Berat (Albanie) puis à l’Ecole des Arts Contemporaine Luxembourg. Il a fouir  son pays aux débute des année 1990 juste le moment de chute de la dictature albanaise. Il a poursuit son voyage en Grèce où il a visite les cites archéologiques qu’il admire. Il a séjourné à Athènes puis à plusieurs îles où il a rencontré à travers les temples la mythologie. 

Il travaille avec d’autres artistes et organismes, association des artistes où autres autour de différents projets d’installations et d’expositions. Son œuvres est régulièrement expose en Europe, notamment en Grèce, Macédoine,  Italie, France, Belgique et Allemagne.Avec les œuvres de Bashkim Hazizaj, nous sommes d'emblée dans l'immersion de ce que le flot de la tragédie humaine nous incombe,  des visages à l'emporte pièce....à l'empreinte usée, sans une portée de Noms.....dans le sursaut d'une mémoire voilée ou même dérobée...de ce qui reste dans les fonds de l'oubli, que seule la peinture est en mesure de hisser en un marquant présent toujours imagé.
H.B.

Behrami Gzim

Behrami Gzim





Gzim Behrami was born on 15 June 1973, in Mitrovica. He finished the primary and secondary school in Mitrovica - North of Kosovo.

Passion for figurative art led him to study architecture, the only subject, at the University of Prishtina, that met his passion.

He enrolled at the University of Prishtina, Faculty of Architecture, during the 90's, a time period characterised by violence and repression.

1989, Slobodan Milosevic suppressed the Kosovo's autonomy in 1992 and closed schools as well as the only University in Kosovo, including Architecture department.

In 1993, he migrated to Germany, one of the few countries to survive. 

He took along in Germany what Milosevic failed to get - his passion for art.

Once married, he moved to Luxembourg, where currently lives with his wife Mirlinda Osmanaj and three of their sons, Andi, Donart and Elton.

Since 2002, he was more into painting. In 2011, he visited the school " “Ecole d'Art contrmparain 177, rue de Hollerich, Luxembourg". 

Gzim Behrami so far has painted many paintings, which one can be seen today at this exhibition.


Bellomo Milena

Bellomo Milena


Via Ita Marzotto, 25 30025 Fossalta di Portogruaro (VE)

E-mail: milena.bellomo@libero.it
Cel: 339 4479946

Nata a Padova vive e lavora a Fossalta di Portogruaro (Ve).
Verso gli anni ‘70 inizia la sua attività artistica con una produzione figurativa.
Ha frequentato corsi di pittura e grafica e tra questi significativo per la sua formazione e stato quello curato dall’artista Virgilio Tramontin.
Dagli esordi e fino agli anni ottanta si è espressa soprattutto con l’utilizzo di acquarelli, pastelli e collage passando in seguito dopo un periodo di ricerca e sperimentazione, da un lavoro figurativo alla scoperta di un linguaggio astratto che ora connota la sua produzione artistica.
Nelle sue ultime produzioni il gesto pittorico è protagonista assieme al segno vigoroso quasi espressionistico.
Oltre alla pittura l’artista si esprime con performances, istallazioni e fa parte del network della Mail Art ed ha partecipato a vari corsi e mostre.
Le sue opere fanno parte di collezioni in Italia e all’Estero.

Documentazioni dell’artista presso:

Archivio Storico La Biennale Venezia
Quadreria Museo CRAS Spilimbergo(Pn)
Museo Verdelais (Francia)
Museo Pinacoteca Zarzuela del Monte (Spagna)

Sintesi principali mostre personali e collettive

- 2003 50^ Biennale d’Arte di Venezia con l’evento collaterale “Brain Academy Apartament
Istanbul Art fire
Spilimbergo (Pn) I^Rassegna d’arte “Per mano sull’arcobaleno”
Aviano (Pn) “Umanesimo moderno”

-2004 Verdelais (Francia) Personale “Tensioni spirituali”
Possagno (Tv) Gipsoteca Canoviana Lions Club
Mestre Forte Carpendo “Asso Expo”
Ronchi dei Legionari Performance con il Maestro Shimamoto
Napoli Mail Art “Il bar sotto il mare”

-2006 Bevilacqua LaMasa Venezia ottenendo una segnalazione per l’opera presentata
Aviano (Pn) “Tracce e lingue diverse impresse in una memoria collettiva”

-2007 52^ Biennale d’Arte di Venezia con l’evento collaterale P3 Performative Paper Proiect
Piombino Dese (Pd) Fabrika- Passeggiata Effimera 3
Spilimbergo (Pn) Abstract
Gorizia Galleria la Bottega vinile d’artista 33

-2008 XI Biennale di Architettura di Venezia con l’evento collaterale“La città dell’uomo”

Spilimbergo (Pn) Abstract

Venezia Centro San Leonardo “Dialogo” Parigi/Venezia- Venezia/Parigi


Bettel Céline

Bettel Céline


Vit et travaille au Luxembourg

Membre de l’Académie Européenne des Arts
Artiste permanente à l’Artium Art Gallery

Web: www.celinebettel.com
E-mail: contact@celinebettel.com



Des paysages de l'âme

Nourrie dès son plus jeune âge au lait du surréalisme de son grand-oncle Georges Spiro, admiratrice de toujours du fantasque Salvador Dali, Céline Bettel, aussi loin qu'elle s'en souvienne, a éprouvé pour l'art sous toutes ses formes une véritable passion. Il était donc évident et même légitime qu'elle laisse libre cours à sa créativité et s'adonne à la pratique artistique.

Membre de l'Académie Européenne des Arts, Céline a commencé à dévoiler sa peinture au grand-public en 2006. Dès lors, l'alchimie a fonctionné car l'artiste nous touche au cœur, elle fait de ses compositions de véritables paysages intérieurs, des réceptacles de mouvements de l'âme, nous entraînant dans des sphères supérieures par le biais de ses créations dont les thèmes principaux sont la liberté et l'épanouissement.

À la lisière de la figuration et de l'abstraction, son travail est l'écho de la vie, de ses sensations, de ses impressions. Et au détour de quelques réminiscences figuratives, nous lisons une fleur qui s'ouvre, une eau jaillissante, des ailes angéliques. Quoiqu'il en soit, l'artiste fixe au couteau dans la gangue de matière, sa vérité, qui nous plonge dans l'immatériel, l'atemporel et l'intemporel et fait de ses toiles des fenêtres ouvertes sur l'invisible, l'impalpable.

Nathalie Becker, historienne et critique d’art.


EXPOSITIONS INDIVIDUELLES ET COLLECTIVES



2017 VII Mostra AEA-Italie Trevisio Italie


2016 K-Dolls in Town/House Espace Beau-site Arlon Belgique


2015 Angel’s Freedom Artium Art Gallery Roedgen Luxembourg


2015 Montmartre village urbain AEA-Paris Montmartre/Paris France


2014  Transformation Kiwanis Frisange Luxembourg


2014 Salon « Siel de Paris» Drouot-Maison Rossini Paris France


2013 Explosion libératrice  Cercle Munster Luxembourg-Ville Luxembourg


2009  Femmes Développement Centre culturel Mersch Luxembourg


2008  Création au féminin  Centre Barblé Strassen Luxembourg


2007 Libération Restaurant l’Océan Luxembourg-Ville Luxembourg


2006  Joie et libération  Cercle Munster Luxembourg-Ville Luxembourg


ŒUVRES OFFERTES POUR DES VENTES AUX ENCHERES CARITATIVES



2017 Grâce de la liberté Russian Charity Ball-SOS VE Luxembourg Luxembourg


2016 Claude & Mada K-Dolls in Town-Kiwanis Arlon Belgique


2015 Bouquet d’ailes Allo 116-UNICEF Tirana Albanie


2015 Joie des enfants ZAK-Sofitel Europe Kirchberg Luxembourg


2013 Solidarité Gala 20 ans Kiwanis Bertrange Luxembourg


COLLECTIONS PRIVEES


Luxembourg, France, Albanie


ARTICLES & EMISSION TV



11/11/2015 Lëtzebuerger Journal


05/10/2015 Femmes Magazine


05/10/2015 Lëtzebuerger Journal


02/10/2015 Tageblatt.lu


01/06/2015 ARTIUMluxART Kunstmagazin


06/04/2013 www.mywort.lu


04/04/2013 Air TV, Bienvenue près de chez vous « spécial MUDAM » (Musée d’Art Moderne Grand Duc Jean, Luxembourg)

Botter Natalina (Talin)

Botter Natalina (Talin)


Via Santa Caterina, n. 37 - 31100 Treviso

Tel. e Fax: 0422402889

Nata e cresciuta in un ambiente artistico, è figlia di Mario e sorella di Memi Botter. Ha seguito per molti anni il restauro di quadri del cinque-seicento a fianco di Bepi Fini. Con il padre ha restaurato alcune ville venete ed è particolarmente orgogliosa di aver ritoccato gli affreschi nella casa di Francesco Petrarca ad Arquà.
Su incarico di Bepi Mazzotti ha accompagnato, ancora molto giovane, i turisti nei percorsi artistici della Marca e con lui ha allestito parecchie mostre a Treviso e nel Veneto. Svolge tuttora l’attività di Guida Turistica. Laureata in Lingue e Letterature Straniere, ha insegnato Tedesco alle Scuole Superiori di Treviso. Le sue emozioni le ha sempre espresse con il colore realizzando una delicata pittura tradizionale. L’incontro con Raffaella Tassinari è stato per lei molto importante. Ha perfezionato l’acquarello e appreso la tecnica del Batik. La sua arte si è distaccata dalle regole ed è divenuta più sciolta.


Brazzalotto Bruna

Brazzalotto Bruna


Via Marmolada, 10 31050 - Povegliano (TV)

Tel: 0422 872334
Email: bruna.brazzalotto@gmail.com
Sito web: www.accademiaeuropeadellearti.com

BRUNA BRAZZALOTTO, diplomata all'Accademia di Belle Arti di Venezia, è nata a Treviso (29.11.1934). Ha al suo attivo numerose mostre personali e colettive e docenze in corsi di acquarello in Italia e all'estero. Sue opere figurano in collezioni pubbliche e private e sono divulgate in libri d'arte e cataloghi. Nel 1997 ha ricevuto, dal Circolo "Bertrand Russell" di Treviso, il premio di Saggistica per la tesi: "La Pittura a Treviso dal periodo comunale alle signorie, con particolare riferimento ai dipinti di Tomaso da Modena". Nel 1999 alla Biennale d'Arte di Malta ha ricevuto il Primo Premio per la Grafica. A Treviso "Premio Grolla d'Oro" le è stato conferito il Cavalletto d'Argento per una vita dedicata all'arte e per meriti artistici nel mondo. A Rabat (Malta) ha tenuto una conferenza sulla "Tecnica dell'Incisione e Breve ricerca storica". Ha illustrato numerosi libri. Ha ideato e contribuito alla realizzazione del filmato "Sile, fiume di poesia". 
Nel 2006 ha pubblicato il libro incisioni e poesie "Appunti trevigiani". A questo libro nel 2016 al Concorso Letterario Internazionale "Locanda del Doge" (RO) è stato conferito il Premio della Critica Sezione Poesia Edita. 
Nel 2013 dalla Città di Bassano del Grappa e dall'Accademia delle Aque Slosse le è stato assegnato l'Alfiere d'Oro e Titolo di Accademico Permanente, per il lungo lavoro di promozione della cultura popolare veneta, con particolare riferimento al linguaggio della Marca Trevigiana. 
Dal 1971 collabora per la pubblicazione del giornale in lingua veneta di poesie "EL SIL" di Treviso. Impegnata nella grafica d'arte, olio, acquerello, affresco, serigrafia e fotografia, per quest'ultima tecnica ha studiato con il prof. Angelo Swartz, dando vita ai "cosmogrammi" con esposizioni fin dal 1991. Fondatrice e Presidente della sezione italiana dell'Académie Européenne d'Arts, Comitato Nazionale Italiano.


Busetto Magda

Busetto Magda


Dorsoduro 3777, Venezia

Sito web: www.magdabusetto.it / .com
E-mail: info@magdabusetto.it / .com

Veneziana per residenza e famiglia, Magda Busetto è stata da sempre affascinata dalla tradizione dell’antica Arte del Mosaico, che in laguna si è sviluppata per più di mille anni. Laureata in Chimica e tecnologie farmaceutiche svolge per sette anni la professione di farmacista, poi inizia a lavorare nell’ambito del turismo culturale assistendo e coordinando gli allestimenti di eventi collaterali di varie edizioni di Biennali Arte e Architettura. La vera passione e l’ispirazione sono arrivate però nel 2005 durante un viaggio in Australia. Tornata a Venezia, ha iniziato a frequentare i corsi organizzati dalla Municipalità di Venezia, Murano e Burano in collaborazione con l’Associazione Culturale Italia-Grecia presieduta da Marino Tagliapietra, corsi tenuti dal Maestro Giovanni Cucco che è stato per circa 30 anni capo restauratore dei restauri nella Basilica di San Marco. Vincitrice del Premio Internazionale Orsoni Prize 2009 con Honorable Mention, ora Busetto sente le sue opere come mezzo di comunicazione ed è in continua ricerca. Il mosaico bidimensionale selezionato per l’esposizione americana, Cerchi (80x60 cm), è composto con tecnica diretta in smalto di vetro multicolore e rappresenta un’immagine quasi psichedelica. “La sfida – spiega l’artista veneziana - è creare un’immagine armonica in movimento con un materiale rigido come il vetro” .L a Society of American Mosaic Artists (SAMA) ha selezionato Cerchi, un mosaico bidimensionale dell’artista veneziana Magda Busetto, per la mostra annuale a premi Mosaic Arts International (MAI), che dall’1 marzo al 30 aprile 2012 ha proposto al “Lexington Center Museum and Gallery” di Lexington, Kentucky - USA, una selezione dell’eccellenza dell’arte del mosaico contemporaneo. Busetto è una dei giovani artisti che nel mondo stanno riscoprendo la magnificenza senza pari dell’Arte del Mosaico, una delle più antiche del mondo, che sta vivendo una rinascita importante negli Stati Uniti e in molti altri Paesi.

Attualmente impegnata nel ripristino del pavimento lapideo della Basilica dei Santi Maria e Donato a Murano XII secolo promosso da Save Venice Inc e in collaborazione con la Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici di Venezia e Laguna


Cadamuro Alessandro

Cadamuro Alessandro


Via Cesena, 9 - 33082 X° Pordenone

Cel. 3474101456
E-mail: glasscadamuro@libero.it

Cadamuro è I'artista dei paradossi conciliati. In questo sta la sua assoluta
oltre-modernità. Offre una possibile risposta alla sete di sintesi. Gioca con il passato
fino a farlo scomparire in nuove dimensioni antropologiche dell'essere. La sua opera
origina dal regno dell'astrazione simbolica, ma I 'esito è sempre fisico, carnale, sensoriale
Si incarna in futuribili golem. Le sue vetrosculture - e ancor più le sue performance -
vivono come organismo nuovo. Autonome, in evoluzione, complici intriganti di chi le
osserva, le tocca, le annusa, le assaggia. L 'incontro con una vetroscultura di Cadamuro
è un viaggio iniziatico, pienamente accessibile solo a chi accetta il rischio di divenire
egli stesso crea-tore, di farsi arte in un gioco di rimandi e complicità con l'opera creata
che abbatte ogni confine tra creatore-creatura-fruitore. La magia dell'artista veneziano
nasce da una destrutturazione totale della materia - concettuale, emotiva, psicologica,
fattuale - e nella successiva ricomposizione su inediti codici comunicativi.


Cappellazzo Piero

Cappellazzo Piero






Critica:

Piero Cappellazzo cela forme enigmatiche all’interno della tela che danno vita a pulsanti composizioni pittoriche. S’intravedono frammenti d’architetture d’indefinite geometrie. Qualcosa è sospeso in un sottile equilibrio in cui una sorta d’aurora coloristica fa perdere ogni traccia. proprio nel momento in cui sembrava di essere giunti a una parziale soluzione interpretativa. Cromie di forte impatto, come un rosso che divampa incendiando
letteralmente ogni forma. Tutto sembra sogno, ma centralmente come in un’apparizione
sacra, una forte zona luminosa spacca gli equilibri creati in precedenza.
Una deflagrazione si crea e tutto all’improvviso è sconvolto.
Non esistono più ordini predeterminati, ma tutto diviene di libera interpretazione.
Nel contempo tratti, che come saette tagliano verticalmente la tela non consentendo di trovare un preciso orientamento. Una luce dunque è posta a simboleggiare una porta per una nuova dimensione, magari per entrare in quell’amata Venezia spesso vista e sentita all’interno di un oblio. Cromie ardite per Piero Cappellazzo in una continua ricerca compositiva.

Alain Chivilò - Freelance press, critico d’arte, eventi culturali


Pittore di paesaggi surreali, pregni di colore e di linee prospettiche, esprime antichi e nuovi richiami architettonici, esaltati da forti luci e colori dorati.
Nato in provincia di Treviso, già negli anni 60 - 70 iniziò la sua attività artistica ( musica e pittura ).
Frequentò lo studio d’arte del maestro Matteo Cosenza, partendo da una pittura figurativa. Ottiene grande maturazione artistica nel momento in cui “alienizza” il paesaggio per poterci entrare, con strumenti e tecniche originali, del tutto proprie.
Ha esposto in prestigiose gallerie ( Parigi, Helsinki, Lugano, Tolosa, Barcellona, Pistoia, Firenze, Roma, Venezia…) e tuttora continua nella sua intensa attività.

Dott.ssa L.isa

Carraro Libera

Carraro Libera


Via Riviera del Brenta, 326 Fiesso d’Artico (VE)

Sito web: www.arteearte.net
Tel.: +39 041415893

Nasce a Dolo (Venezia) nel 1937. Si forma alla pittura e all’incisione iscrivendosi alla Scuola Internazionale di Grafica e all’Accademia di Belle Arti di Venezia, seguendo corsi specifici presso l’Accademia di Salisburgo e frequentando gli atelier di diversi artisti europei. Dotata di una sensibilità cromatica forte e squillante elabora composizioni fortemente stilizzate. Rilevante anche la produzione di monotipi e xilografie, in cui l’artista mette a frutto la propria esperienza incisoria.
A partire dal 2005 l’artista nella sua evoluzione,inizia la produzione di sculture in ferro. Dagli anni settanta,l’attività espositiva annovera numerose personali e collettive, sia a Venezia dove l’artista risiede, sia in altre città italiane ed estere. Nel 2000 è citata da Giorgio di Genova nel quinto volume della Storia dell’Arte del ‘900. Ed. Bora e nel 2007 da Ottorino Stefani nel secondo volume di Arte Triveneta dal barocco alle ultime ricerche del 2000.


Crépin Alphonse

Crépin Alphonse


Belgio



Presidente e Segretario Generale dell'Accademia Europea delle Arti.

Dalla Riva Tonet Paola

Dalla Riva Tonet Paola


Corso del Popolo, 35 - 31100 Treviso

Tel. 0422 411277
Cel. +39 329 7429055
E-mail: p.dallariva@gmail.com

Nata nel 1943 a Fanzolo di Vedelago, vive a Treviso. Seguendo le orme di apprezzati artisti di famiglia (Bruno Gherri Moro, tra gli altri), si è dedicata frn da ragazza alla pittura, in seguito anche alla decorazione della ceramica, alla esecuzione di bassorilievi in creta, alla produzione di acqueforti, alla lavorazione del vetro. Negli ultimi anni è tornata, quasi esclusivamente, alla pittura ad olio.


Del Sal Luigi

Del Sal Luigi


Via Raffaello Sanzio 30020 Cesarolo di San Michele al Tagliamento (VE)

Tel. 0432 509979

Luigi Del Sal nasce nel 1928 in provincia di Venezia e vi rimane sino al termine della guerra. Si sposta poi per ragioni di lavoro a Milano. Fa lo strillone, il cameriere, l'assicuratore: nel tempo libero si dedica al disegno e alla pittura.
Nel 1953 alla retrospettiva di Picasso al Castello Sforzesco conosce il grande artista spagnolo e rimane affascinato dalla sua pittura. Picasso, al quale timidamente mostra alcuni suoi disegni, gli dà utili suggerimenti e lo sprona a continuare. Da allora cambia esistenza pur continuando, per vivere, a svolgere i più svariati mestieri. Frequenta il caffè Giamaica ritrovo degli intellettuali di Milano e degli artisti di Brera. Conosce Kodra, Cassinari, Migneco, Maccari, Portalupi e altri.
Frequenta assiduamente lo studio di De Pisis.
Nel 1956/58 è in Calabria e comincia a esporre i suoi primi quadri nei ristoranti di Reggio, Cosenza e Catanzaro.
Nel 1960 torna nel Veneto e conosce Guidi, Saetti, Diego Valeri e Ugo Fasolo. Sino al 1971 sono dieci anni di intenso lavoro: affina la tecnica materica e coloristica nonché il segno. Numerose le mostre personali e collettive nei vicini centri del Veneto.
Nel 1972 espone a Pordenone alla galleria Grigoletti e alla Contemporarte di Genova. Vince a Viareggio fra seicento concorrenti l''International Grand Prix'. Nel 1974 espone a
Roma alla Nuova Margutta. Nel 1975 a Milano alla galleria C.3. Nel 1978 è invitato al premio Michetti. Nel 1980 è a Trieste alla galleria Cartesius. Nel 1981 a Venezia alla galleria S. Vidal. Nel 1982 al centro culturale italiano di Budapest e di Bucarest. Nel 1985 ancora a Venezia alla Nuovo Spazio 2 e a Padova alla galleria Il Sigillo. Nel 1986 Brindisi lo invita a esporre nel suo Museo alternativo di Spina. Nel 1987 a Latina gli viene allestita una prestigiosa personale al Palazzo della Cultura. Nel 1988 alla galleria Rovani di Geno~ va presenta ben cinquanta tele e il 'Secolo XIX' gli dedica due colonne in terza pagina. Ancora a Udine, (1988), nelle sale di Palazzo T orriani sede delle Associazioni degli Industriali. Nell'ottobre 1989 è al Circolo della stampa di Bologna e a Genova alla Galleria Rovani nel febbraio 1990. Nel1991 all'Istituto Italiano di Cultura di Malta. Nel maggio del
1992 all'Istituto Italiano di Cultura di Stoccolma.


Dugardin Altaïr

Dugardin Altaïr


Domaine d Ahmosis 15 bis, rue des Moulières - 06110 LE CANNET

Tel. 0695491520

Nata a Parigi nell'8° arrondissement. Dopo una carriera lirica di successo ha esercitato il suo talento nel mondo intero ALTAIR Dugardin esplora l’altra sua passione per la pittura. Una volta che ha seguito i corsi presso l'Accademia de la Grande Chaumière in Paris.



In questo luogo rinomato della capitale, impara tutte le tecniche pittoriche, ma nel momento in cui si presenta sul palcoscenico non ha più avuto il tempo di proseguire su questa strada. Stupisce il pubblico con la sua voce sublime, oggi lascia liberamente esprimere le proprie aspirazioni su una tela bianca. Ammirando la natura vive tra la Borgogna e Cannet sulla costa Azzurra. Intensamente attratta dalla luce e nella sua eterna ricerca di luminosità, rende con grande fascino la sua visione del mondo.



La sua descrizione figurativa è realistica, con carattere plastico. Per il futuro cerca di muoversi verso un po' più d’astrazione, ma con leggerezza. ALTAIR Dugardin ha esposto alla galleria Thuillier di Parigi, alla mostra internazionale di Draguignan, alle mostre d'arte internazionali in Belgio e Parigi, dove ha ricevuto la medaglia d'oro. Al Museo di Santa Caterina a Treviso, presso il Museo Nazionale di Villa Pisani a Stra, all’Archivio di Stato di Treviso, presso il Consiglio Generale Vaucluse, in molti spazi espositivi Pacca e numerosi premi.



Ospite d'onore a Marsiglia dove ha ricevuto due volte la Medaglia della Città.


Duminuco Elisabetta

Duminuco Elisabetta




http://bettidumi.wixsite.com/elisabettaduminuco
https://www.saatchiart.com/account/artworks/551117
https://www.instagram.com/duminucoelisabetta/?hl=it


I was born in Venice where I live and work and where I studied and got my professional skills.

I am a full-time fine artist and I starded my artistic carrer working in theatrical and scenographic activities,such as: Elaborates exposition of scenography and costumes for the play "the bedbug", by Vladimir Majyakovsky, at the Bevilacqua La Masa Gallery in Venice; The design and realization of sets and costumes of the play written by the German '700 playwright Heinrich von Kleist "The pomegranate dream" for the theatre company "body and mind"; Design of sketches and costumes for Mozart's opera " Die Zauberflöte"; Since 2003 I have worked as Art Teacher in a project for "social rehabilitation laboratory activities for people with mental disabilities" in mental health hospitals and rehabilitation centres. I like to paint with oil colors or egg tempera on canvas or wood panel. What I prefer is a mixed technique with oil colors, glass colors, acrylic colors, gold, silver, bronze and copper leaf, metal foils and inks often on wood panel. I have exhibited in numerous solo and group exhibitions in Italy and in Europe.

Education:
In Venice I obtained my high school diploma as "Maestro d'Arte" at the "Scuola d'Arte dei Carmini" and successively I attended the "Accademia di Belle Arti", where I achieved my diploma in scenography.?Over the years I have attended several courses at the "Scuola Internazionale di Grafica" in Venice.
Listed below are some of these courses:?
Serigraphy as art print; ?Serigraphy and textile printing; ?Chalcography and traditional techniques of engraving (acquatinta e acquaforte); ?Xylography;?Lithography;? Contemporary printmaking - advanced and experimental engraving techniques


Solo Exhibition

-Scuola dei Calegheri, Campo S. Tomà, Venezia, 1999;
-Centro Culturale Candiani, Venezia, 2006;
-Chiostro di San Francesco, Treviso, 2011;
-Palazzo Scotti, Treviso, 2012;
-Casa dei Carraresi , Treviso, 2012;
-"La Cella" Gallery, Venezia, 2016;


Selected Group Exhibition:

-Primer premio internacional de pintura, “El coral de la moreria”, Madrid 1998;
-Scuola dei Calegheri , Campo S. Tomà, Venezia 1998;
-scoletta S.Zaccaria, Venezia, 1999;
-Art Fair Padova, 1999;
-International Art Exhibition, Budapest, 2002;
-Art Fair Padova, 2002;
-Group exhibition " Autunno del Quadro", Cantieri Toffolo, Venezia, 2007;
-“XXIX Incontro Artistico a le Colonete”, Venezia, 2007;
-Centro d’Arte San Vidal, Venezia, 2009;
-Civic Art Gallery of Imperia, 2010;
-“40 Artisti della Enciclopedia d’Arte Italiana”, Palazzo della Racchetta, Ferrara, 2011;
-“ I valori europei nell’arte”, Museo Nazionale di Villa Pisani, Stra (VE), 2013:
-“Italian Method 2”, Brick Lane Gallery , London 2014;
-“ Arte, cuore d’Europa” Archivio di Stato di Treviso, 2014;
-"Artisti Italiani fra Castore e Polluce" Sale dei Dioscuri, Quirinale, Rome, 2015;
-"Contemporary Art and Dadaism 100 Years Later" Pisani-Nicolaj Palace, Venezia, 2016;
-"Arte per il Futuro" ART.U' Gallery, Vicenza, 2017;

El Kadiri Aziza

El Kadiri Aziza





AZIZA EL KADIRI est née à El JADIDA .
Etudes secondaires au lycée Lalla AICHA, Baccalauréat économique au lycée Descartes, Elle partit en France entamer ses études où Elle obtint dans un premier temps un D.U.T en Publicité-Marketing.à Besançon.
Elle fréquenta la Faculté des Lettres de Besançon où Elle décrocha la licence de Sociologie, puis la Maîtrise et le niveau de D.E.A à l’Université des Sciences Humaines de Strasbourg.
En 1982, de retour au pays, Elle fut affectée en tant que civiliste à l’E.N.S. En 1984, Elle intégra la direction des classes préparatoires du lycée Moulay Youssef.
En 1993, Elle obtint du Ministère de l’Education Nationale, son détachement à la Gendarmerie Royale (E.M) en tant que Sociologue, au B.E.P.S ( Bureau d’Etudes Psycho-Sociologiques).
Parallèlement, depuis 2004, Elle enseigne la Sociologie au C.I.S.S ( Centre d’Instruction des Services Sociaux) pour la Défense Nationale ( cours de perfectionnement ).

2011 : Peintre et galeriste à ses heures, Elle exposa cette année là, son œuvre intitulée « Pouvoir et Liberté », à NOBL’YS Gallery à Rabat.
2013 : PRIX de PEINTURE décerné pat l’ACADEMIE EUROPEENNE DES ARTS de PARIS.
Exposition Internationale de Peinture, Avril 2013. (40 exposants).


Fabris Luisa

Fabris Luisa


c.p 8, 31027 Spresiano, Treviso

E-mail: fabris.luisa@yahoo.it
Sito web: www.luisafabris.it / www.donoxdono.it


Nata a Treviso nel 1974, Luisa Fabris si laurea all' Accademia di Belle Arti a Venezia nel 1998. Nel percorso formativo ricordiamo due residenze: . Antichi guardiani alle soglie del cielo, Ferrara, (PAL LEADER II, Europa Unita, GAI, artisti italiani) . Nino Sanciolo Prize, Melbourne Australia (VCA University Melbourne, Istituto di cultura italiano di Melbourne, Le Venezie) Tra i premi europei ricordiamo “International Art Carrara Hallstahammar Prize”(Svezia), e il “Premio critica svizzera”.
Dal 2000, anno di “Arte e trasgressione” mostra itinerante nelle sedi universitarie d'Australia, partecipa a collettive di pregio curate dal Centro Culturale Le Venezie (Italy); ha esposto in sedi museali come la Gypsoteca del Canova, Possagno e la Gypsoteca Libero Andreotti di Pescia. E' inserita in collettive che sostengono il dialogo tra i popoli come “Artcard”, Sharjan Museum, Emirati Arabi, “Impressioni d'oriente” Genova, “PersoneAfrica”, Venezia, “Ponte di tradizione Cina e Italia” patrocinata dall'Ambasciata Cinese.
Nel 2008 viene selezionata dalla Fondazione Hun Art per “Hun Gallery International” di New York.
Nel 2009 partecipa alla Biennale di Anzio e Nettuno, War on War e ad EUart American Tour (Miami, Boston, New York, San Francisco, Boston). Dal 2010 si occupa di Arte Empatica con il progetto Macchie dell' Anima sostenuto dal donoxdono presentato per la prima volta alla Roa Gallery di Londra nel 2011 e documentato nei convegni universitari di Intersections Torino 2014, Firenze 2016 (N.E.V.I.S., NeMLA, Georgetown University, California State University Chico, College of New Jersey's School of Humanities and Social Sciences, Boise State University).
Nel 2015 inizia la sua partecipazione alle Fiere d'Arte  in Asia Contemporary Art Show Hong Kong con il Patrocinio del Consolato Italiano ad Hong Kong. Con l'Accademia Europea delle Arti ha esposto al Museo di Santa Caterina e Archivio di Stato a Treviso e al Museo Nazionale di Villa Pisani di Strà, Venezia.


Facchinelli Laura

Facchinelli Laura


Cannaregio 1980 - 30121 Venezia

E-mail: laura.facchinelli@alice.it


Sito web: www.laurafacchinelli.it



Artista, giornalista, scrittrice, Laura Facchinelli vive a Venezia. Si è laureata in Lettere all’Università Ca’ Foscari di Venezia. Ha frequentato corsi presso l’Accademia Ligustica di Belle Arti di Genova e presso la Scuola Libera dei Nudo presso l’Accademia di Belle Arti di Venezia.

Come giornalista ha un’attività trentennale di free lance nei settori della cultura, dei trasporti, del paesaggio; ha collaborato con quotidiani e riviste. Ha fondato e dirige la rivista Trasporti & Cultura, quadrimestrale di architettura delle infrastrutture nel paesaggio (www.trasportiecultura.net). 

Collegato alla rivista è il Gruppo di studio Paesaggi Futuri, attivo dal 2010.
Laura Facchinelli ha ideato e organizzato molti convegni sui temi della cultura letteraria e artistica e sulle trasformazioni del paesaggio.


Come artista ha cominciato a lavorare nei primi anni ‘70. Restando fedele alla tecnica della pittura ad olio su tela, negli anni ha sviluppato una ricerca molto libera che, dalle prime composizioni di ispirazione metafisica, attraverso esperienze astratte, è approdata ad un realismo sensibile alle emozioni suscitate dal paesaggio. Attualmente sta sperimentando nuove modalità per coniugare il fascino eterno della cultura classica con i linguaggi del contemporaneo. È socia della Società Belle Arti di Verona-SBAV. 


Nel 2010 ha pubblicato un quadernetto dal titolo “La pittura e lo sguardo”, nel quale analizza la propria espressione artistica seguendo, come filo conduttore, la propria rappresentazione della montagna.

NeI 2011 ha realizzato uno spettacolo teatrale dal titolo “Arte & Scrittura”, che è stato messo in scena dalla compagnia Teatro Scientifico a Verona e Venezia.



Mostre recenti:

2009 — Personale “Spazi dei sensi e della mente” a Stra, Venezia (Villa Nazionale Pisani); Personale “Paesaggi fra realtà e mito” ad Asolo; Collettive a Venezia, Padova e Roma: collettiva nell’Abbazia di Novacella col gruppo internazionale Hardwerker der Farbe;

2010 — Personale “Paesaggi e trasformazioni”, Venezia (Magazzini del Sale); Personale “La montagna come luogo interiore”, Brunico (sede Cassa Raiffeisen); Collettiva galleria Lazzaro by Corsi, Milano;

2011 — Personale “Paesaggi della mente” a Lubiana (Istituto Italiano di Cultura in Slovenia); Personale “Il paesaggio e la bellezza”, Rapallo (Antico Castello sul mare); Personale a Parigi (Bibliothèque Levi-Strauss); Personale “Il paesaggio e la bellezza” a Verona (Loggia Barbaro-Torre del Capitanio, con la SBAV). Collettiva a Berlino col gruppo Handwerker der Farbe; Collettiva a Innsbruck (Palazzo Imperiale) con la SBAV. Responsabile artistica della Mostra internazionale degli artisti della Via Claudia Augusta, ha partecipato come pittrice nelle sedi di Mezzocorona, Landsberg e Roßhaupten (Baviera).

2012 — Personale “Traum und Wirklichkeit” a Roßhaupten. Partecipazione alla mostra degli artisti della Via Claudia Augusta a Quarto d’Altino, Altfinstermünz (Tirolo) e Magrè all’Adige.

2013 — Personale “Realtà e immaginazione” a Ca’ da Noal-Casa Robegan, Treviso. Collettiva Ospedale di Verona con la SBAV; Collettiva a Berlino col gruppo Hanwerker der Farbe; Collettiva a Verona, Loggia Barbaro-Torre del Capitanio, con la SBAV; Collettiva a Venezia, Ca’ Gottardi, con FIDAPA.

2014 — Personale “Una montagna nell’anima” a Mezzocorona (Palazzo Conti Martini). Partecipazione alla Biennale d’Arte 2014 di Verona con la SBAV; collettiva a Padova, Mezzocorona e Trento.

2015 —Personale “Paesaggio e Psiche” a Verona (Chiesa di S. Pietro in Monastero, sede della SBAV). Collettive a Parigi, Treviso, Genova, Padova, Follina, Burano e Lagundo.


2016 – Collettive a Desenzano, Genova, Lussemburgo, Burano.


2017 – In programma personale a Desenzano (Castello) e collettive a Valdobbiadene e Lussemburgo. 

Furlan Walter

Furlan Walter






Genovese Joe

Genovese Joe


Malta



Gigante Gian

Gigante Gian


Strada Noalese 10 31100 - Treviso


Gian Gigante nato nel 1934, vive e lavora a Treviso.
È artista di varia attività espressiva: dalla pittura all’architettura, dal design alla scrittura.
Alla pittura si dedica fin dalla fanciullezza. La sua prima mostra risale al 1955 quando giovanissimo viene incoraggiato a esporre da Franco Batacchi sr e Nino Tommasini.
La sua esperienza pittorica ha quindi radici lontane e procede in parallelo con la sua successiva attività professionale di architetto e designer. Non si può infatti capire a fondo il suo fare pittorico se non si tiene conto del suo quotidiano contatto con la progettazione.
E, come nei libri di Gigante la scrittura, estremamente visuale, è di grande naturalezza, asciutta come appunti, così la sua pittura - lirica e di forte sintesi - oscilla tra rigore e libertà.
E' riscattata la nostra indifferenza visiva: come un vessillo, il logo della Coca-Cola; e i luoghi comuni da decodificare.
Immagini remote, stratificate, vengono fatte rivivere dalla sua per la nostra memoria: il tempo dell’infanzia, i luoghi di campagna e di mare, le incantate atmosfere delle nevicate di una volta: risonanze piene di suggestione poetica.
Le opere sono realizzate quasi tutte su tela con tecnica mista usando colori acrilici e sabbie, talvolta ricorrendo al collage per evidenziare le parti cui è affidata una particolare funzione di comunicazione: una tecnica che non consente esitazioni o ripensamenti. (R.F.)


Gumirato Elena

Gumirato Elena


Via Marconi, 16 31100 - Treviso

Tel. 0422 308237
Sito web: www.elenagumirato.blogspot.com

Elena di Lenardo Gumirato nasce in Friuli nel 1947. Vive e lavora a Treviso.Frequenta l’Istituto d’Arte dei Carmini a Venezia negli anni 60 e giovanissima entra nel mondo del professionismo esponendo a Lugano nel 1967. Intraprende una carriera artistica “sui generis” lontana da schemi precostituiti o dai vantaggi che una effervescente creatività come la sua potrebbe apportare, si distingue per le correnti che non segue e le onde facili che non cavalca. Dà precedenza sempre e soltanto all’arte e all’esperienza del suo essere in essa. Il suo eclettismo la porterà a spaziare in ogni ramo delle arti figurative: grafica, lacche, murales, affreschi, ceramiche, vetrate, progetti di architettura e arredo, scenografia e scultura, sconfinando anche in arti diverse come la scrittura e la musica. Negli anni 70 espone a Aix en Provence e a Marsiglia, lavora a Saint Trôpez e a Parigi dove ha lasciato opere di grandi dimensioni. Nel 1985 espone al “Bishop Art Fuondation” di Londra e in villa Contarini sul Brente. Negli anni 90 crea un sodalizio con la città di Ferrara che le assegnerà la committenza di cinque stendardi per il Palio. Nel 2006 espone al Museo di S.Caterina a Treviso.


Kleinhans Saíra

Kleinhans Saíra





Born 1961/10/28, Planalto/Capanema, Paraná, Brazil
Art Studio, Gunma, Japan Gunma-Ken, Ota-Shi
Founder President of IAPAJ WORLDWIDE International Association of Plastic Artists in
Japan
Chairwoman of IAPAJ - JAPAN
Executive Vice-President of ZARCO ACADEMY OF ARTS INTERNATIONAL
Executive Vice-President of MIAB-PORTUGAL Madeira International Art Biennale
Vice-President of Malta Arts Biennale for Japan Vice-President of Tempra Academy of Arts
UK for Japan
Manager Art Director of UPP-UNITED PHOTO PRESS WORLD, N.Y. for Japan.
Art Curator
Artist
Graduated By 1985 Pedagogy, Language and Literature in Unioeste University - Cascavel,
Paraná, Brazil
Skill
1977 Oil painting course - Planalto, Paraná, Brazil 1979 Oil painting course - Tangará da
Serra,Mato Grosso, Brazil
1987 Drawing course / Oil painting course with Alberto Massuda / China ink course/
Watercolor course - Cascavel, Paraná, Brazil
1990 Black & White Photography course /Colorful Photography course - Curitiba, Paraná,
Brazil
Recent Individual Art Exhibitions
2007 Art exhibition at Oizumi Bunkamura - Oizumi, Gunma, Japan / Art exhibition at Triart
Club - Isesaki, Gunma, Japan
2008 Art exhibition ¨Women¨ at Sprizz Bar / Art exhibition ¨Brazilian and Japan Nature¨ at
Brazilian Steak House restaurant - Ota, Gunma, Japan /Art exhibition ¨Interaction with
nature¨ at Ashikaga Bank - Oizumi, Gunma, Japan


Lei è stata coinvolta fin dall'età di 15 anni con le belle arti. Diversi corsi e opere d'arte
sono per sé le basi di un sostegno pubblico e riconosciuto prestazioni da diversi
premi come il risultato di mostre d'arte in Giappone e partnership ha guadagnato forza e
onore guadagnando numerosi riconoscimenti in mostre in Giappone e partecipazioni in internazionale, mostre in Europa, Brasile e Giappone nel 2009 e fondarono il IAPAJ è stata eletta Fondatore Presidente IAPAJ WORLDWIDE dell'Associazione Internazionale degli Artisti di scultura in Giappone e da lì ha guadagnato diverse collaborazioni internazionali, Executive Vice President di Zarco Academy of Arts International e Madeira Internazionale d'Arte della Biennale Portogallo MIAB, Vice Presidente della Biennale di Malta Arts e Tempra Accademia delle Arti del Regno Unito per il Giappone, Dirigente Art Direttore della UPP-United Press Photo mondiale, NY per il Giappone.

Kunz Bijno Milena

Kunz Bijno Milena


Lovenburg – str. 37 53604 Bad Honnef – Germania

Tel. 0049 2224 73949
E-mail: milenakunzbijno@yahoo.de

Nasce a Torino nel 1942. Nel 1963 sposa un diplomatico tedesco e si trasferisce in Germania, dove prosegue gli studi all'Università di Bonn ( Institut fûr Kunsterziehung) e diventa membro della Gedok-Bonn e del Kûnstlerforum.
Nel 1966-1970 è a Bombay, dove incontra la spiritualità e la cultura indiane. Questi anni formativi saranno decisivi per la sua ricerca tematica. L'India con i suoi colori, la sua esuberante bellezza e la sua antica e profonda religiosità rimarrà il litemotive di sottofondo della sua creazione artistica.
La vita come opera d'arte, come compimento di una psicosintesi umana e planetaria, il riavvicinamento tra l'Occidente e l'Oriente, è lo scopo della mia ricerca personale.' dice la pittrice, ed aggiunge: 'la comprensione può nascere soltanto da un autentico e vero incontro, da una profonda stima e non da una superficiale tolleranza. Il mondo è troppo ricco e prezioso per limitarlo al nostro pianerottolo... '
La ' Valigie delle Indie' e stata pensata come un album di ricordi che trasporta in terre incantate; sfogliandolo ci immergiamo in paesaggi ancestrali, in antiche storie in cui si respira ricordi di fiaba.

Questa pittrice ormai matura, che nel corso degli anni ha trovato un suo stile personalissimo, vuole essere un ponte tra paesi e civiltà diversi, tra il sacro ed il profano, tra i mondi interiori e le forme della realtà esterna. In questo contesto si colloca la sua serie di angeli- messaggeri tra cielo e terra, tra il visibile e l'arcano.


Memberships:

Gedok: Bonn
Frauenmuseum: Bonn
Arte: Bad Honnef
Promotrice belle arti: Torino
Society of fine Arts and Commerce : Valletta - Malta

Laamiri Imane

Laamiri Imane


Casablanca, Maroc

Tel. +212661306054
Email: imanou422001@yahoo.fr

Formation de Futur Médecin et Âme d'Artiste...
Fascinée par l'univers, l'art impressionniste... Et toutes les couleurs de l'arc en ciel !
Langues: Arabe, Français, Anglais couramment et Italien

Expositions récentes:
- octobre 2013: Exposition à la faculté de médecine et de pharmacie de Rabat.
- avril 2013: exposition collective de l'académie européenne des arts, à Paris.
- octobre 2014: exposition individuelle à l'Ecole Royale du Service de Santé militaire.
- mai 2014: exposition collective de Trevise.


Linnhoff Renata

Linnhoff Renata


Lussemburgo



Marcon Salvatore

Marcon Salvatore


Via Postumia, 25 - 31100 Treviso

Tel. 0422412491
Sito web: www.salvatoremarcon.it
E-mail: info@salvatoremarcon.it

Salvatore Marcon pittore trevigiano con studio operativo ed esecutivo a Treviso ed a Mogliano Veneto ; ha esposto in mostre personali nei seguenti Paesi: Italia, Austria, Francia, Spagna; Portogallo, Belgio; Olanda , Inghilterra, Stati Uniti.

Accade spesso di nutrire una sorta di timore, come una certa riserva, nel conoscere un artista di persona. Quando leggiamo la sua opera non soltanto facciamo di lui una trasposizione fantastica secondo i nostri miti immaginari, ma attribuiamo all'artista anche quei profili, ricami e orli che insieme ne inventano il personaggio. Delude lo scoprire una realtà tanto diversa da quanto ce l'eravamo immaginata, mentre ci si sente rassicurati alla prospettiva che l'artista e il messaggio delle sue opere concordino e si equi­valgano. L'esperienza di noi spettatori si fa immediatamente più intensa ed eccitante.

E' stato così con Salvatore Marcon. Conoscerlo vuol dire stupirsi. L'uomo e il personaggio-artista non sono disgiunti e diversi, ma uno compenetra l'altro in modo tanto incredibile da suscitare meraviglia. la sua dedizione per l'arte è totale e per spiegarla non c'è modo migliore del prendere in prestito le sue stesse parole: 'non solo faccio pittura, ma la vivo'. Per appellarsi pittori non è sufficiente avere una buona mano e dipingere nel tempo libero, ma è necessario vivere nella pittura, immergersi in esso, farne la propria forma di espressione più significativa, dedicarsi ad essa con impegno e costanza.

Patrizia Raineri


Meco Luljeta

Meco Luljeta




Email: juliette.meco@free.fr
Tél: +337786742764


La peintre et sculptrice Meco Luljeta est née en 1975 à Permet en Albanie. Elle a effectué des études d’arts plastiques à Tirana puis à l’Université «Alexader Xhuvani». Parallèlement elle a continué à travailler à ses propres créations. La peinture et la céramique sont des compositions extérieures, dont le concept est une nécessité intérieure. C’est une forme de communication des idées et des sentiments. L’œuvre d’art qui nait de l’artiste va ensuite lui échapper. Détachée de lui, elle prend une vie autonome et mènera une vie matérielle, animée d’une force spirituelle. 
Je pratique une sorte de défi pour donner en trois dimensions une illusion dans un climat qui m’est propre, une perspective du réel vers l’imaginaire. Il ne s’agit pas d’un exercice de style, mais d’une remise en ordre de la réalité selon une appréciation subjective. Je ne cherche pas à rivaliser avec l’apparence, mais à me diriger au-delà… Par la peinture, j’ai l’impression de faire quelque chose qui en vaut la peine, je pars hors du temps je me fabrique ma réalité, des questions, donc beaucoup d’incertitudes jusqu’à l’angoisse, qui échappent à ma volonté et sont conduites par ma passion intérieure. C’est le contenu de mon imaginaire, restitué par ma démarche artistique. Je projette dans les formes mes sentiments, mes idées, les images mentales qui m’habitent. L’art fait rêver, l’irréel de rêves est plus réel que le réel des choses va ensuite lui échapper, détaché de lui.

La pittrice e scultrice Meco Luljeta è nata nel 1975 a Permet l'Albania. Ha condotto studi di arti visive a Tirana e all'Università "Alexader Xhuvani". Nel frattempo ha continuato a lavorare sulle proprie creazioni. La pittura e la ceramica sono composizioni esterne, di cui il concetto è una necessità interiore. Si tratta di una forma di comunicazione di idee e sentimenti. L'opera d'arte che nasce dall'artista poi si stacca.  Staccata da lui, prende una via autonoma e condurre una vita materiale, animata da una forza spirituale.
Pratico una sorta di sfida per dare un'illusione tridimensionale in un clima che mi è proprio, una prospettiva del reale verso l'immaginario. Questo non è un esercizio di stile, ma un riordino della realtà secondo una valutazione soggettiva. Io non sto cercando di competere con l’apparenza, ma a dirigermi oltre ... Attraverso la pittura, ho l’impressione di fare qualche cosa che ne vale la pena, esco fuori dal tempo mi fabbrico la mia realtà, delle domande, di cui molte di incertezze fino all'angoscia, che sfuggono alla mia volontà e sono guidata dalla mia passione interiore. E' il contenuto del mio immaginario, restituito dalla mia strada artistica. Progetto nelle forme i miei sentimenti, le mie idee, immagini mentali che mi abitano. L’arte fa sognare, l’irreale del sogno è più reale che il reale delle cose che va a sfuggirle, staccate da lui.


Milic Zdravko

Milic Zdravko


Martinuzzi, 11 - 522220 Labin (Croazia)

Cell. 00385 (0) 91 7376049
E-mail: zdravko.milic@pu.t-com.hr

E' nato ad Albona (Croazia), dove vive e lavora. Si diploma nel 1977 all'Accademia di Belle Arti di Venezia, sotto la guida di prof.Carmelo Zotti. Nel 1988 studia mosaico in classe di prof Riccardo Licata all'Ecole Superiore des Beaux Arts di Parigi. E professore di pittura e mosaico all'Accademia d'Arti Applicate di Fiume. Ha tenuto oltre sessanta mostre personali ed ha esposto in decine di mostre collettive in Croazia e all'estero. Ha inoltre partecipato a più di una decina di simposi di scultura e vinto numerosi premi.
Sue opere si trovano in molte importanti collezioni nazionali ed internazionali.


Modolo Titty

Modolo Titty


Via Comun. Corti, 1 – 1100 Treviso

Studio in Treviso:

Tel. 330.501066
E-mail: info@tittymodolo.it
Sito web: www.tittymodolo.it

TITTY MODOLO, affermata e raffinata artista trevigiana, specializzata nella pittura su sassi, pietre, legno e materiali di recupero utilizzando una tecnica originale e di forte impatto estetico che le ha permesso di distinguersi nel panorama dell’Arte ricevendo ampi consensi e prestigiosi riconoscimenti.
Ha partecipato numerosi ed importanti concorsi Nazionali ed Internazionali d’Arte ottenendo prestigiosi piazzamenti e premi, ultime vittorie in ordine di tempo: la “41ma Grolla d’Oro” con conseguente esposizione presso Cà dei Carraresi, “Un Menù per la Colomba” tenutosi a Venezia dove le opere di TITTY MODOLO sono state ospitate alla Fondazione Bevilaqua La Masa, il Comune di Treviso le ha invece dedicato una personale nella prestigiosa sede di Palazzo Scotti.
Nel 2006 ottiene due importanti traguardi: viene insignita del Trofeo “Arte ed Operosità” conferitogli dalla Città di Milano quale riconoscimento alla prestigiosa carriera artistica e la realizzazione dell’opera “Abbraccio Universale” dipinta su una pietra del peso di sette quintali, commissionata dal Comune di Venezia in occasione dell’evento “Natale in Laguna 2006”, ora acquisita ed esposta in modo stabile presso la chiesa monumentale di S.Stefano a Venezia.
TITTY MODOLO inoltre, collabora attivamente con importanti brand ed agenzie realizzando illustrazioni ed installazioni per eventi e concerti, recentemente ha firmato le scenografie per le vetrine della più importante boutique che rappresenta a Mosca i migliori marchi della moda italiana.
Le sue opere sono state catalogate dalla Società Iconografica Trevigiana diventando così parte protagonista di libri e pubblicazioni.
Di lei si sono occupate tutte le principali testate giornalistiche nazionali e prestigiose riviste quali AD, Interni, Treviso C’è, Vogue, Fiori & Foglie, Interni.
Le sue opere si trovano presso collezioni private, Fondazioni, Enti e Musei.


Moreno Ruiz Marisa

Moreno Ruiz Marisa


Spagna



Moscato Dina

Moscato Dina


Vicolo S. Pelaio, 4/E Treviso

E-mail: dinamoscato@virgilio.it

Web: www.dinamoscato.com

Tel. +39 0422 307447

Mob. +39 338 7109885

DINA MOSCATO, ha compiuto gli studi artistici a Forlì, presso l’Istituto d’Arte, poi si diploma all’Accademia di Belle Arti di Bologna.

Attualmente vive e lavora a Treviso dove insegna Arte e Immagine.

L’artista, ha esposto in Italia e all’estero, sue ultime mostre:

Palazzo delle Esposizioni, Bruxelles,Galleria La Scoletta,Venezia, Galleria Ai Giardini della Biennale-Venezia, Biblioteca Civica-Mart, Rovereto, Museo d’Arte Moderna di Shanghai, Ambasciata Italiana di Pechino, Arte e Fiera di Longarone,Venezia,Madrid, Londra, Roma, Ferrara, Treviso, Villa Pisani, Stra(Ve), Amburgo,Archivio di Stato, Treviso, Premio Terna 4, Olbia,Jesolo, Palazzo del Turismo,Siena Arte Istitute, Teatro e Arte, Spinea(Ve),Arte in Fiera Reggio Emilia, Pordenone, Villa Contarini, Scorzè (Ve).

L’Artista con la sua ultima ricerca, l’utilizzo di più tecniche: ad esempio nell’uso del Batik su seta ,dei colori acrilici, dall’uso della tecnica del “transfer” di immagini. Il coinvolgimento di questi mezzi espressivi produce nelle composizioni forme o “apparizioni”, dove i soggetti coinvolti si integrano o si allontanano fra di loro in una continua ricerca. I confini I confini tra ciò che è sfondo e ciò che è immagine, appaioni come frammenti di sensazioni che fluttuano in uno spazio dinamico in cui la percezione visiva si sofferma o indaga con curiosità nelle composizioni che l’Artista realizza.


Padovan Raffaello

Padovan Raffaello


Via Bacchina n° 22, Preganziol, Treviso

Cel. 349 7834601

E-mail: padovan.raffaello@libero.it - raffaello.padovan@istruzione.it


Il carattere interdisciplinare e trasversale dei suoi interessi e delle competenze acquisite lo hanno condotto ad impegnarsi in molteplici attività. Infatti alterna le proprie attività di pittore, scenografo, regista attore e autore, docente, ricercatore e critico negli ambiti artistico, scenico e architettonico e storico (arti visive e teatro).



Raffaello Padovan è nato a Venaria Reale, Torino, nel 1957.

Pittore, scultore, scenografo, regista e autore di teatro, ha esposto in mostre personali e collettive, curato e allestito numerosi spettacoli di prosa, lirica e cinema.

È studioso e ricercatore delle arti visive, sui piani storico, critico e comunicativo, e attento alle questioni didattiche e formative. Relativamente a ciò ha tenuto lezioni e conferenze, prodotto saggi e curato esposizioni.

È docente di Progettazione Architettonica presso il Liceo Artistico Statale di Treviso.




STUDI: 1976: Diploma di Maturità Artistica (60/60), presso il Liceo Artistico di Treviso;

1980: Diploma di Laurea in Scenografia (Relatore : Giovanni Soccol)

e in Storia dell’Arte (Relatore: Ernesto L. Francalanci),

presso l'Accademia di Belle Arti di Venezia (110 e Lode /110).,



COMPETENZE ARTISTICHE E PROFESSIONALI

• Pittore e scultore, ha esposto in varie mostre personali e collettive, italiane ed estere. Ha ottenuto riconoscimenti e premi. Sue opere sono presenti in collezioni private e pubbliche.

• Scenografo bozzettista nei settori teatrale e cinematografico, con all'attivo numerosi spettacoli (a partire dal 1977).

• Regista, (già Collaboratore di regia e Direttore di palcoscenico nel teatro di prosa e lirico) e Autore. Talvolta si cimenta nella recitazione e nella lettura di testi drammatizzati e poetici, in propri spettacoli e no. Con la compagnia teatrale veneziana Teatro 7 diretta da Sara e Arnaldo Momo collabora (dagli anni ottanta) come scenografo, coautore e attore. Fonda (2000) con Paolo Troncon e Giuggi Di Paolo la compagnia Diastema Teatro, connessa all’omonima rivista musicale.

• Scenografo realizzatore e Scenotecnico; dal 1977 ha collaborato come scenografo realizzatore e bozzettista con il Teatro Comunale di Treviso (fino al 1982 assumendo pure il ruolo di capo attrezzista nelle stagioni dell’Autunno Musicale) e il laboratorio scenotecnico La Bottega Veneziana (Quarto D’Altino, Venezia) sotto la direzione di Giuseppe Ranchetti e Giovannino Bellini. Fonda (1982-83, con il fratello Tiziano) un proprio laboratorio denonimato «DECOR-PAN», responsabile di allestimenti nazionali ed esteri teatrali, cinematografici, fieristici ecc. Ciò gli ha permesso di avere contatti diretti di carattere sia tecnico sia artistico con personalità della cultura (quali ad esempio: V. Puecher, J. P. Ponnelle,, V. Gasmann, R. Piano, L. Ronconi, E. Luzzati ecc.), in luoghi di prestigio, quali La Fenice di Venezia, La Scala di Milano, L'Opera di Roma, e altri ancora.

• Progettista di architetture d’interni, designer (arredamenti abitativi, spazi commerciali, fieristici, allestitivi e museali) e illustratore.

Ricercatore, studioso e critico di storia delle arti visive e sceniche, ha pubblicato tra l’altro sul tema della maschera il saggio «Maschera e Maschere» (in La Repubblica delle Maschere, con A. Penso, Venezia 2000, Corbo e Fiore Editori); ha curato cataloghi per esposizioni e scritto saggi. In particolare sullo scultore Vincenzo Cadorin (2006) e sui pittori Antonio Beni (2006), Giovanni Apollonio (2007), Aldo Brunello (2008 e 2010), Egidio Dall’Oglio (2009), Giulio Ettore Erler e Irma Simioni (2010). Ha inoltre tenuto lezioni e corsi sulla Storia del teatro, con particolare riguardo alla Commedia dell’Arte e a Carlo Goldoni, sulla pratica scenica, sulla didattica artistica, e lettura del testo visivo in varie sedi e a vari livelli.



Già collaboratore delle Soprintendenze Archeologiche del Veneto e del Lazio in qualità di rilevatore e disegnatore (periodo 1979-1983 nelle campagne di scavi protostorici a Frattesina, Rovigo, sotto la direzione delle dottoresse Maurizia De Min e Anna Maria Bietti Sestieri).

Pereira Rosa

Pereira Rosa


Porto (Portugal)

Tel: ( 00351 ) 917232745 / (0033) 0608406162
Phone: ( 00351 ) 917232745 / (0033) 0608406162

Email: correio@rosapereira.com
Website: www.rosapereira.com

Formação Académica:
Academic Studies:

TSA -Toronto School of Art / Canadá – Curso de Pintura Abstracta.
ESAD - Escola Superior de Arte e Design / Porto (frequência ).
Curso de História de Arte Moderna e Contemporânea / Porto.
Aluna de Don Pablo Sansegundo De Castanheda (amigo e da mesma escola de Pablo
Picasso e Salvador Dali) em Miami / Estados Unidos.
Curso de Escultura com Joao Pedro Rodrigues / Escultor - Porto.

Museus
Museums

Representada nos Museus:
In collections of:

Museum Tempra Contemporary Art, Mgärr, Malta.
Museum de Ovar, Ovar, Portugal.
Museum de Pontevedra, Pontevedra, Spain.

Filmografia

‘’Os Artistas nos seus Ateliers’’ – um filme realizado por Álvaro Queiroz em 19.04.2008 no espaço de trabalho de Rosa Pereira fazendo este filme parte do acervo da Cinemateca Portuguesa – ANIM- Arquivo Nacional das Imagens em Movimento, para memória futura.

Movie
“ The Artist in her Atelier” – a movie produced by Alvaro Queiroz at 19.04.2008.

Acervo da Galeria da AMI ARTE / Portugal


Pieyre Ingrid

Pieyre Ingrid


16 rue Cadi Dinia, La Pinède 10000 - RABAT (MAROC)

Gsm: +212667150222
E-mail: ipieyre@menara.ma

Autodidacte j’ai été initiée dans différents ateliers de peinture par des artistes peintres Marocains connus.
J’ai pratiqué différentes techniques qui m’ont naturellement orienté vers l’art abstrait où j’exprime toute ma créativité.
Ma motivation et ma passion pour le pigment stimulent mon imagination.

Expositions :

2010 : Exposition collective de l'atelier de l'artiste peintre QODAID Saïd à la Villa des Arts de Rabat
2011 : Exposition collective de l'atelier de l'artiste peintre QODAID Saïd à l'Espace d'Art Louane de Rabat
2012 : Exposition collective de l'atelier de l'artiste peintre MANSOURI IDRISSI Sidi Mohammed au Théâtre Mohammed V de Rabat
2014 : Exposition international de l’Académie Européenne des Arts, salon UVA Paris.


Prinoth Raimund

Prinoth Raimund


Signato (Renon)


Nato nel 1948 a Bolzano, vive a Signato (Renon) e lavora a Signato e Bolzano.
A partire dal 1998 segue un corso di disegno e acquarello presso Ivo Mahlknecht, un corso di disegno e composizione presso Gotthard Bonell, un corso di acquerello presso Carol Wilde, un corso di pittura ad olio presso Ivo Mahlknecht.
Dal 2003 al 2006 frequenta un corso di pittura e di composizione ad olio presso Chiro Saetti con mostre collettive.
2006 mostra personale nella galleria „Spazio Arte Chiaro di luna“ di Bolzano
2008 entra nell’associazione degli artisti della Provincia Autonoma di Bolzano
2009 mostra personale nella „Galleria Associazione degli Artisti“ di Bolzano
2011 mostre personali nella „Galleria Associazione degli Artisti“ di Bolzano e nella Domus Romana a Mezzocorona.
2011 mostre collettive a Mezzocorona, Landsberg e Roßhaupten (Germania) in occasione dell’iniziativa Via Claudia Augusta
2012 mostra personale a Roßhaupten (Germania) e mostre collettive a Altfinstermünz (Austria) e Magre` (Alto Adige)
2013 mostra personale a Signato (comune di Renon – Alto Adige) e mostre collettive a Ehrenberg e Landeck (Austria)
2014 premio di pittura ad olio Accademia Europea di arte Parigi, mostra collettiva Accademia Europea di arte Treviso, mostre collettive “ via Claudia Augusta” a Mezzocorona, Füssen e Lechbruck, mostra personale a Füssen

2015 Parigi, 50 anni Accademia Europea d’arte, premio giubileo
mostra personale nella galleria dell’Associazione artisti della Provincia di Bolzano
mostre collettive a Genova (Artexpo), Mori (Rovereto), Burano e Lagundo
2016 mostre collettive a Lussemburgo (Neumünster) e Burano


Illustrazioni per libri (elezioni del sindaco di Bolzano, Unten und Oben di Hans Kammerlander – Edizione Piper), calendari e caricature per giornali

Raimondi Guido

Raimondi Guido


Via Giorgione 4/a – 31041 – Cornuda (TV)

E-mail: guido_raimondi@libero.it

Nato a Pola nel 1941 ha conseguito il diploma di Liceo Artistico a Carrara nel ’62 ed ha insegnato per alcun anni in Liguria e Veneto. Ha frequentato lo studio di scultura del Prof. Ambrogetti. Ha partecipato a diverse collettive di prestigio con ottimi apprezzamenti critici. Suoi quadri sono a Toronto, a La Spezia, a Genova, a Bressanone, a Trapani, a Montebelluna, a Venezia. Per motivi di lavoro è stato in Italia , Canada, Germania e Inghilterra e da questi viaggi ha tratto spunto per esprimere le sue suggestioni pittoriche che a volte sono realiste e a volte ispirate all’impressionismo. Amante della musica e del teatro in diversi eventi di spettacolo ha dimostrato la sua fantasia e professionalità nella regia,nella scenografia e nella musicalità. Ha diretto per 10 anni il Teatro Comunale di Montebelluna e il complesso culturale di Villa Correr - Pisani a Biadene (TV) Per un periodo non lungo ha rallentato la sua attività pittorica che ha ripreso da alcuni anni con maturità e riflessione artistica.


Ronchin Tiziano

Ronchin Tiziano


Via Antonini, 4 - 31021 Mogliano Veneto (TV)


Fin da giovanissimo rivela uno spiccato interesse per il mondo dell'arte. Agisce per anni da appassionato autodidatta. Verso la fine degl'anni 80 sente il bisogno di raffrontarsi con le varie espressioni pittoriche. Frequenta con altri artisti locali lo studio del maestro Gianni Ambrogio fondando 'il Gruppo del Sagittario'. Nel frattempo compie diversi viaggi all'estero per meglio captare i vari fermenti dell'arte contemporanea. In questo periodo matura esperienze diverse. Con convinzione affronta una pittura informale che lo gratifica e lo stimola nella fantasia e ricerca.

Partecipa a varie rassegne e concorsi locali e nazionale, con risultati alquanto lusinghieri, si da pungolare interessi di critici e stampa. E' recensito in pubblicazioni e cataloghi. Presente anche nel volume di arte moderna Mondadori.

Le sue opere sono esposte in sedi pubbliche e private sia in Italia che all'estero. Vive e lavora a Mogliano Veneto (Treviso) con studio in via Antonini, 4.


Ronzat Paolo

Ronzat Paolo


Via Riviera, 5-bis - 33097 Spilimbergo (PN)

Tel. 0427 2423

E' nato a Spilimbergo (Pn) nel 1934 dove vive e lavora.
Frequenta assiduamente vari Musei e tiene contatti con diversi Artisti a livello internazionale dai quali attinge utili esperienze ed insegnamenti.
Per motivi professionali viaggia tra New York, Lisbona, Vienna, Parigi, Mosca, Istanbul, Londra, Varsavia.


Documentazioni dell' artista presso:

Archivio Storico La Biennale Venezia
Quadreria Museo CRAS Spilimbergo(Pn)
Gruppo Giovani Pittori SpilimberghesiSintesi delle ultime esposizioni2005
Helsinki Istituto Italiano di Cultura
Vienna Istituto Italiano di Cultura2006
Istanbul Sanat Fuari
Spilimbergo (Pn) Abstract
Budapest Istituto Italiano di Cultura
Helsinki Istituto Italiano di Cultura
Cracovia Istituto Italiano di Cultura
Padova Arte Fiera

Sà Maria

Sà Maria




Telemóvel – 966931685 /938843986
Email – mariasa@clix. mariasaarte@gmail.com

Natural de Ermesinde
Formação: História de Arte Moderna e Contemporânea com Dr. Fernando Pernes.
Pintura-Aluna da pintora Rosa Pereira
Escultura – João Pedro Rodrigues

Exposições individuais:
2011 – Pousada de São Lourenço - Manteigas
2010 – Pousada de São Lourenço - Manteigas
2010 – Convento do Desagravo – Oliveira do Hospital
2009 – Clube Literário do Porto - Porto
2007 – Alonso Red Gallery – Miami – USA

Exposições colectivas:
2014- TVAA Downtown Gallery - Dallas -Texas
2014- Bienal da Madeira-Funchal-Madeira
2013- Femina – Funchal- Madeira
2013- Galeria Zeller-Espinho
2012 –Bienal Salão das Artes-Vidigueira
2012_ Galeria Zeller-Espinho
2011 – Casa dos Crivos - Braga
2010 – Fórum Cultural de Ermesinde
2010 -1ª Bienal de Penedono - Penedono
2010 – AMIarte Galeria - Porto
2010 – Galeria Ecofusion – Buenos Aires - Argentina
2010 – Casa da Juventude de Rio Tinto
2008 – Centro cultural Vimioso
2008 – Centro de cultura e congressos – ordem dos médicos –Porto
2008 – Hibiscus Galeria D’ Arte – Lisboa
2008 – Boavista Palace – Porto
2007 – Centro de congressos Alfândega – Porto
2007 – Casa da Eira Longa – Boticas – Chaves
2007 – Edifício Moruno Del Grao De Castellon – Espanha
2007 – Galeria O’Porto Bessa Leite – Porto
2006 – Forte São Francisco – Chaves


Sartorelli Lenci

Sartorelli Lenci


Borgo S. Giovanni, 5 - Portogruaro (VE)

Tel. 0421 7164
Sito web: www.lencisartorelli.com

Lenci Sartorelli si è diplomata all'Accademia di Belle Arti di Venezia, sotto la guida del maestro Guido Cadorin per la pittura e del maestro Giuliani per la grafica. Le sue prime esperienze grafiche appartengono al 1950: carboncino, matita, inchiostro, pastelli diventano i suoi strumenti espressivi. Ha tenuto numerose mostre personali ed ha partecipato a molte collettive nazionali ed estere, riscuotendo vasti consensi di critica e di pubblico. La sua prima personale, svoltasi nel 1953, si tenne a Portogruaro dove il Conte Marzotto acquistò alcune sue opere. Ha esposto in numerose personali a Venezia, a Roma nel 1961 presso la galleria 'La Cassapanca', a Milano nel 1963 e nel 1965 presso la galleria 'Montenapoleone 6°' e a Torino, nel 1980, presso la galleria 'Solferino'. Tra le esposizioni collettive che hanno visto la sua partecipazione, ricordiamo le numerose mostre tenutesi a Roma: nel 1953, in occasione della prima mostra nazionale Marzotto; nel 1962, durante gli Incontri d'Arte; nel 1964, alla Prima Nazionale d'arte Figurativa 'Il Lavoro'. Tra le sue esposizioni ricordiamo quelle di Venezia: nel 1955, nelle Sale Napoleoniche, in occasione della Prima Biennale dell'incisione italiana contemporanea; nel 1955, 1957, 1959, 1961, 1980, alla 'Bevilacqua La Masa'; nel 1970, a Ca' Rezzonico, nel corso dell'esposizione degli Incisori Veneti. Alla fine degli anni '80 e dopo il 2000, moltissime sono le presenze in mostre personali collettive e antologiche. Ricordiamo nel 1989 'I doni di Alcippe' Assicurazioni Generali di Venezia, a cura di Luigina Bortolatto, nel 2000 'I maestri di ieri e di oggi', Vittorio Veneto, e nel 2001 l'antologica di Villa Manin di Passariano, presentazione di Giancarlo Pauletto. Partecipò anche a numerose mostre all'estero: nel 1952 fu ad Innsbruck, nel 1958 a Leverkusen, nel 1959 e nel 1975 a Klagenfurt, nel 1965 e nel 1980 a Strasburgo e nel 1 983 a Bonn. Le sue opere sono presenti in tutto il mondo: perfino il Ministro giapponese Joshiichi Fucke ha acquistato tre sue opere dalla Fondazione 'Bevilacqua La Masa' di Venezia portandole al Palazzo Imperiale di Tokio Lenci Sartorelli. Ora vive e lavora a Portogruaro.


Serafino Cesare

Serafino Cesare


Vicolo Concavo 11/D - Spilimbergo (PN)

Telefono e Fax: 0427 40013
Cel. 339 4877261
Sito web: www.myspace.com/cesareserafino
E-mail: giovanipittori@libero.it

Cesare Serafino nato a Spilimbergo (Pn) il 26.09.1950
Nel 1970 inizio la mia carriera artistica interessandomi alla pittura e da allora ho partecipato a molteplici mostre a livello nazionale ed all'estero. La mia pittura nasce dall'interesse per l'archeologia del territorio ed in particolare per le testimonianze più antiche (castelli, castellieri, cattedrali, reperti,..) della zona pedemontana dello Spilimberghese.
Per circa 10 anni ho frequentato lo studio dell' Artista Giorgio Celiberti di Udine, saltuariamente quello dello scultore Simon Benetton di Treviso e per approfondire gli aspetti grafici lo studio di Tono Zancanaro a Padova.
Dal 1975 sono fondatore e responsabile del 'Gruppo Giovani Pittori Spilimberghesi'e della quadreria del Museo CRAS e della galleria dagherrotipo e socio fondatore del gruppo 'Fotografatori Spilimberghesi' Club due torri.
Con queste Associazioni ed altre presenti nel territorio ho organizzato molteplici mostre ed eventi: Abstract giunta alla VII°edizione, 'Per mano sull' arcobaleno' II° edizione.


La critica artistica ufficiale mi ha inserito: Catalogo Bolaffi (nO19), Catalogo d'Arte Moderna (n°37, 38 del 2001/02), Catalogo della Grafica Italiana (dal n°6 al n° 22), Catalogo d'Arte Applicata in Italia (n°24, n°25) ed inoltre in Top Diary, Art Diary, Art Diary International e Photo Diary, The World's photo directory 1987/88.
Oltre alla pittura utilizzo altre tecniche espressive (fotografia, poesia, Mail-Art, scultura, performances ).
La mia attività artistica si è sempre arricchita anche grazie ai molteplici contatti con importati nomi dell' Arte in Italia ( Alinari, DeI Pezzo, Dorazio, Valentini, Galliani,... .) e vari fotografi tra questi Franco Fontana, William Klaim, Gianni/Giuliano Borghesan, Luigi Veronesi (fotografo e pittore).Nel 2003 ho partecipato alla 50° Biennale di Venezia con l'evento 'Brain Academy Apartament'-, nel 2007 alla 52° Biennale di Venezia con l'evento 'P3 performative paper projecf” e nel 2008 all'XI Biennale di Venezia di Architettura con l'evento 'La città dell'uomo'.Notizie sul mio percorso professionale sono reperibili presso:
Archivio 'Kunsthistoriscxhes istitut in Florence' Firenze,
Centro Arti Grafiche Plastiche Udine,
Museo d'Arte Costaricense San Jose'Costarica,
Museo D'Informazione Centro Documentazione Fotografica Senigallia (An)
Archivio del Contemporaneo della Biennale di Venezia.
Delle mie opere hanno scritto: Batacchi, Bortolatto, Brollo, Cavicchioli, Carnelos, Celiberti, Damiani, Di Carlo, Gaddi, Iacovissi, Levi, Milic, Morales, Radice, Rizzi, Santese, V enturoli,Tamburi, Vedova, Zancanaro, S.Zannier,Gallerie ed Enti di referenza: 'La scaletta'- S.Polo (RE), 'Spazio Arte' -L' Aquila,Museo 'Remo Brindisi' -Lido di Spina (Fe), Arte e struttura -Cividale (Ud).

Soligo Nadia

Soligo Nadia




Email: nadiasoligo@libero.it

Sito web:www.nadiasoligo.altervista.org

Nadia Soligo è nata a Treviso nel 1976, dove vive e opera. Si è diplomata al Liceo Artistico Statale di Treviso. Ha svolto un lungo periodo a bottega dal maestro Parenti a Venezia e nella stessa città ha frequentato la scuola libera del nudo all'Accademia di Belle Arti. Nel 2009 vince il terzo premio al Concorso Internazionale di pittura “Premio Giotto” a Padova.
Nel 2011 vince il secondo premio al concorso di pittura “Cocofungo” abbinato alla rassegna enogastronomica Trevigiana.
Nel 2012 le viene affidato l’incarico di dipingere la copia identica della pala d’altare eseguita dal Maggiotto nel Settecento. La copia della pala dipinta da Nadia Soligo si può ammirare sopra il piano d'altare nella chiesa settecentesca a San Lazzaro di Treviso. Numerose sono le sue opere presenti presso collezioni private sia in Italia che all’estero.
Nel 2014 al 52° Concorso nazionale di pittura "G.B. Cromer" - Agna Arte 2014 riceve la segnalazione e Premio di rappresentanza "Pennello d'Argento". E’ socia dell’associazione Artisti Trevigiani e dell’U.C.A.I. (Unione Cattolica Artisti Italiani).


Solimbergo Leonardo

Solimbergo Leonardo


Vicolo Monte PIana B/9 31100 Treviso

Telefono:
0422 26 24 91
0422 54 23 58

Leonardo Solimbergo, pittore che fin dagli anni 70 opera nel contento artistico con uno stile eclettico: passando dall’uso della pittura a olio, su tela e su tavola, alle più svariate sperimentazioni.
Attualmente privilegia l’uso dell’acquerello con vari tipi di carte.
I temi che egli propone variano dalla stilizzazione del paesaggio veneto, in particolare di Venezia, all’indagine del contesto sociale.
Oltre a molte esposizioni collettive ha al suo attivo ventiquattro mostre personali presentate in Italia e all’estero.


Sordi Bruna

Sordi Bruna


Via Tognana 53/F, Arcade (TV)

Tel. 380/2587939
E-mail: b.sordi@me.com

Bruna Sordi è nata a Spresiano (TV) abita ed ha lo studio ad Arcade (TV). Ha iniziato a disegnare frequentando i pittori locali i quali le hanno fatto nascere il desiderio di approfondire questo talento che un po' alla volta è emerso e la pittrice si è lasciata coinvolgere.
Ora i suoi colori dalle tonalità infinite inventano paesaggi che emergono descrivendo il suo animo. È per lei una necessità usare pennello e spatola che muove disinvolta con i colori acrilici o altri materiali per ottenere i risultati voluti. Si impegna con colori ad olio, ma anche materici studiando composizioni che si rivelano particolarmente creative.
Per la pittrice non è importante che il cielo sia azzurro, il colore viene cercato nella sua fantasia che crea il quadro. Così per le case, i prati, gli alberi, ecc. In questo modo si isola dal mondo e vive un momento tutto suo dove l'animo trova la possibilità di esprimersi. Ama il colore e sa disporre della materia con una grande carica che è fondamentale per inventare questi paesaggi. Ama guardare la natura, sua musa ispiratrice e osservare tutto ciò che la circonda per spaziare con la mente. Bruna Sordi confessa "Immagino la vita che gira in un universo che si apre in libertà, è come reinventare un mondo nuovo".
Ha partecipato a varie mostre collettive, cogliendo consensi e apprezzamenti per la sua spontanea e personale interpretazione dei colori. La pittrice ama viaggiare, visitare musei e conoscere la vita degli artisti, approfondendo la storia dell’ arte. Questa pittura impressionista dona all'animo della pittrice quello che lei desidera, essere diversa nella quotidianità.


Steichen Monique

Steichen Monique


22, rue Th. Flammang, L-5618 Mondorf-les-Bains

Tel.: 00352 2667 2908
msteichen43@gmail.com



Expositions individuelles


1989 Galerie Bradtké, Luxembourg

1992 Galerie Wierschem, Luxembourg

1995 Café op der Bakes, Brandenburg                               

1998, 2002, 2014, Art Gallery, Luxembourg                                           

2001 Hôtel de l’Esplanade, Remich

2004, 2007,  Galerie Rectoverso, Rodange

2010 Cercle Münster, Luxembourg

2011 Weingut Zilliken, Allemagne  

2012 Exposition permanente au Restaurant Il Leone Rosso,  Schlammestee, Luxembourg

2013 OÖNachrichten, Galerie Medienhaus Wimmer, Wels, Autriche

2013 Salon Lux CupCake, 15, rue du Curé, Luxembourg

1990, 1994, 2015,  Cour de justice des CE, Kirchberg, Luxembourg


Prix :

1989 Palme d’honneur et cotation officielle de l’OIAC, France     1990 Médaille d’Or nat. de l’AEA, Paris

1991 Médaille d’Or nat. de l’AEA, Gembloux, Belgique  1992 Médaille de Bronze internat. de l’AEA à Gmunden, Autriche  1993 Grand Prix du jury CEPAL, Thionville  2004 Médaille de bronze internat. de l’AEA, Luxembourg


Critique Luxemburger Wort :  

(Vernissage Galerie Rectoverso 2004) 

Autodidacte dans le domaine figuration et abstraction elle explore les limites de la couleur dans une palette riche, tonitruante et par le biais d’une composition largement ouverte. 
L’artiste sait également nous entraîner dans un univers  peuplé de nus féminins à la puissance expressive étonnante et à la grâce évidente...

Tassinari Raffaella

Tassinari Raffaella






Valentinuzzi Diego

Valentinuzzi Diego


Via Garibaldi 54 - 34074 Monfalcone (GO)

E-mail: diego.valentinuzzi@alice.it
Sito web: www.diegovalentinuzzi.com

Diego Valentinuzzi, nasce a Monfalcone nel 1953, dove attualmente vive e lavora.
La sua attività artistica si forma a Roma negli anni che vanno dal 1974 al 1976, dove compie gli studi. In seguito al ritorno nella sua città, collabora con atelier artistici e design, per la realizzazione di trompe l’oeil , decorazioni varie per american bar, discoteche, navi da crociera.
Fondamentale l’incontro con diversi galleristi per la diffusione delle sue opere tramite aste televisive, che gli hanno permesso di valorizzare i suoi lavori in tutta l’Italia settentrionale , inoltre si adopera da una ventina d’anni come collaboratore di rassegne d’arte di artisti giuliani a Venezia presso la Scoletta di San Zaccaria e Palazzo delle Prigioni Vecchie. Partecipa anche con il critico d’arte Vito Sutto di Udine per la trasmissione televisiva “il segno e il colore”, in onda su Telefriuli.
1986 Venezia personale Isola della Giudecca
1986 Città del Messico Cultural Artistic Center
1989 Inghilterra Londra Cultural Artistic Meeting Britisch London
1986 Udine 1° Biennale Internazionale Arte e Ambiente
1990 Padova 1° Biennale Internazionale di Arte Sacra
1992 Venezia 4° Rassegna d’arte Internazionale ex Scuola Dei Lanieri
1992 Venezia personale chiesa di San Vidal
1993 Giappone Tokyo Meeting Arte Bordini Group
1994 Venezia personale Palazzo Patriarcale
1995 Isola di Malta 1° Biennale Internazionale d’Arte Contemporanea
1996 Venezia personale Scoletta di San Zaccaria
1997 New York City personale galleria Stendhal
1997 Firenze 1° Biennale Internazionale d’Arte Contemporanea
2003 Venezia personale Palazzo delle Prigioni Vecchie
2004 Giappone personale Shibuya-ku Italian Pavilion
2004 United Arab Emirates Museum Sharjahart
2005 Venezia San Zaccaria Rassegna d’arte Internazionale
2007 Trieste 9° Biennale d’Arte Giuliana
2007 Venezia 52° Biennale Internazionale d’arte Contemporanea collabora per “Paper Performative” eventi collaterali
2009 Venezia 53° Biennale Internazionale d’ arte Contemporanea “Blue zone” eventi collaterali
2010 Venezia Palazzo delle Prigioni Vecchie “La bisiacaria a San Marco”
2010 Venezia Basilica di San Giovanni e Paolo
2011 Venezia Scoletta di San Giovanni di Bragora rassegna Internazionale


La documentazione fotografica e la bibliografia di Diego Valentinuzzi è archiviata presso
Archivio della Biennale di Venezia Palazzo Correr Resina (VE)
Museo delle Arti Palazzo Bandera Busto Arsizio (VA)
Museo Mjstique isola di Malta
Museo Revoltella (TS)

Vanin Vincenzo

Vanin Vincenzo


Via B. Croce, 3 Paese (TV)

Telefono e Fax: 0422 954021
Cell. 335 6958037
E-Mail: vincenzo.vanin@libero.it - vincenzo.vanin@gmail.com

Nasce e trascorre l'infanzia a Quinto di Treviso, ancor adolescente arriva a Venezia, dove frequenta l'Istituto Statale d'Arte,dedicandosi alle pittura e al mosaico con il Prof. Gregorini,

Per alcuni anni, lavora assiduamente a fianco del Prof. A.Gatto approfondisce la sua immagine della realtà, della tecnica del mosaico e del restauro, in virtù di una

maggior definita realtà.

Ancor giovane approda in Canada, fonda uno studio d'Arte, da inizio ad un percorso intenso, in opere religiose e pubbliche.

Nel 1973 ritorna in Italia dove frequenta l'Accademia di Belle Artidi Venezia afianco del Maestro Emilio Vedova, il concetto del dinamismo e della spazialità, suscita in lui un immenso interesse per la sua ricerca ricevendo un impulso fortemente sentito.

Con questa nuova interpretazione da inizio ad un lungo percorso di mostre e opere in varie parti nel mondo: NewYork, San Francisco, Tokio, Shanghay, Canada Austria, Germania, Luxemburgo, Museo d'Arte Zilina Slovakia, Roma - Scuderie del Quirinale, Museo Canova Tv. Praha, Museo Ca da Noal Tv, Villa naz. Pisani Ve.


Vivian Franco

Vivian Franco


Abitazione: Via Santa Caterina, 37 - 31100 Treviso (Tel. 0422 402889)

Studio: Via Montello, 9/b - 31100 Treviso (Tel. 0422 279688)

E-mail: franco.vivian@rotary2060.it

Nato a Treviso nel 1938 e laureato in ingegneria elettronica, ha sempre coltivato la passione per la montagna, per la pittura, per la fotografia e, più di recente, anche per la narrativa.

Socio dell’Ateneo di Treviso e accademico del GISM (Gruppo Italiano Scrittori di Montagna), ha pubblicato per Nuovi Sentieri “Il sogno della montagna” (2002), “C’è Neve sulle Cime” (2007) e“Dove urla il vento” (2010).

Si è dedicato fin da giovane al disegno, alla pittura ad olio e all’incisione ad acquaforte, ma da alcuni anni la sua passione preferita è la tecnica ad acquerello che considera quella a lui più congeniale. Ha esposto in mostre collettive e personali in varie località ottenendo spesso consensi e segnalazioni.

La fotografia, praticata a buon livello tecnico e artistico, lo ha spinto a pubblicare alcuni suoi lavori che hanno ottenuto notevole successo: “Colli Trevigiani” (Un percorso artistico e paesaggistico lungo il territorio collinare della Marca, dal Piave alle Prealpi - 2002 e 2003) e “Angoli di Treviso” (Immagini e scorci della città – 2005), entrambi editi da Vianello Libri - Ponzano Veneto (Treviso). Ha inoltre curato la parte fotografica del libro “Fontane nel Centro Storico”, edito dal Rotary Club Treviso, di cui è stato Presidente).


Zago Bruno

Zago Bruno


Via Monte Cimone, 4 - 31027 Spresiano (TV)

Email: br.zago@gmail.com

“Il dipinto è e deve essere pensiero,
per uscire dal labirinto della banalità…..”
Toni Toniatto

Bruno Zago nasce a Fagarè della Battaglia, vive e lavora a Spresiano (Treviso).
Coltiva assai presto il disegno e la pittura, e frequenta noti maestri trevigiani..
Segue corsi per il Nudo e si laurea all’Accademia di Belle Arti di Venezia nell’anno 2003.
Dagli anni ottanta espone - con vivo interesse di pubblico e critica – in personali e collettive italiane ed estere, fra cui quelle organizzate su invito, dal Centro per la Cultura e le Arti Visive “Le Venezie” e dall’Accademia Europea delle Arti.
Nelle sue creazioni indaga la figura, la natura e il paesaggio attraverso una ricerca che evolve nell’astrazione, e nel dato cromatico inteso come trama di vitalità primigenia.


ESPOSIZIONI DOPO IL 1990 –Personali- Collettive.

1991- agosto Premio Burano (Venezia)
1993- maggio Casinò Bahia -Cadice (Spagna)
1998- dicembre Auditorium-Spresiano (TV)- (personale)
1999- giugno Villa dei Cedri Valdobbiadene- (personale)
2000- gennaio Sala Esposizioni -Maniago (udine)- (personale)
2001- giugno Promenade del Municipio-Zola Predosa-(Bologna)- (personale)
2002- maggio Villa Benzi-Caerano S.Marco (TV)
2003- aprile Palazzo Porcia Brugnera -Oderzo (TV) -(personale)
“ - giugno Arti Visive "Le Venezie"-Villa Letizia (TV)
“ - settembre Museo Gipsoteca Canoviana-Possagno (TV)
2004- marzo-giugno- Galleria Al Parco- Locarno (Svizzera) –(personale)
“ - giugno Ca' dei Carraresi (TV)
2005- genn.-maggioFondazione "Varini"- Locarno (Svizzera) –(personale)
“ - marzo Casa "Gaia da Camin" Portobuffolè (TV) -(personale)
2007- aprile-giugno "Il Colle" S.Daniele del Friuli (UD) -(personale)
“ - dicembre Museo Libero Andreotti- Pescia (Pistoia)
2008- marzo La loggia- Motta di Livenza (TV)
“ - aprile Antico complesso dei Battuti- S.Vito al Tagliamento (personale)
“ - giugno Galleia d’Arte “ART TIME”-Lignano Sabbiadoro-(Udine))
“ - dicembre Casa Editrice “IMPRIMENDA”-(Padova)-(personale)
2009- febbraio Palazzo CANDIANI- Mestre (VE)
“ - maggio Museo Nazionale “VILLA PISANI” Strà -(Venezia)
“ - giugno Museo Libero Andreotti-Pescia-(Pistoia)
“ - settembre Centro per la cultura e le Arti visive”-LE VENEZIE”-(Treviso)-(personale)
2010 –febbraio Galleria “L’AGOSTINIANA”- Piazza S.Maria del Popolo- Roma
“ -sett.- ALEXANDER MUSEUM Palace hotel- Pesaro- (personale)
2011 –marzo Istituto Italiano Cultura- Monaco di Baviera (Germania)
“ -aprile Istituto Italiano di Cultura-Colonia (Germania)
“ -giugno Fondazione Benetton Studi e Ricerche-Spazi Bomben-(Treviso)-(personale)
“ “ Museo S.Caterina –(Treviso)
2012 -settembre 7^ Fiera d’Arte Moderna e Contemporanea-Longarone-(Belluno)
2013 -maggio Accademia Europea delle Arti-Collettiva –PARIGI-(Francia)
2014 -febbraio Museo Ca da Noal “L’immaginario visibile”(Treviso)(personale)
“ -aprile Auditorim-Chiesetta ex Patronato –“Spresiano “
“ - maggio Biblioteca “G.Agostinelli” L’anima del colore-Cimadolmo(Treviso)(personale)
“ - agosto Comune di Vigo di Cadore “L’immaginario visibile” (Belluno)(personale)
2015 - aprile Accademia Europea delle Arti.-Collettiva-Auditorium S:Cuore-PARIGI (Francia)
“ - maggio Accademia Europea delle Arti-Collettiva-Museo S.Caterina (TV)